Il Progetto

Il corso pilota

L’Italia è una delle nazioni europee più ricche di istituzioni culturali, musei biblioteche e archivi. A fronte della più alta concentrazione nel mondo di beni culturali, queste istituzioni non hanno ancora una attività di comunicazione sui nuovi media capace di intercettare pubblici ampi, multiculturali e intergenerazionali.

L’Istituto Luigi Sturzo con il progetto Cultural Heritage e competenze digitali ha proposto lo sviluppo e la sperimentazione di un modello di aggiornamento professionale per la comunicazione dei beni culturali per rendere professionalità molto ben definite più flessibili e per aiutare le istituzioni culturali ad allargare la fruizione del Cultural Heritage.

Il modello è stato sperimentato con il corso pilota Comunicare i beni culturali. Nuovi media per nuovi pubblici, che si è svolto dal 1 dicembre 2014 al 7 maggio 2015 e si è rivolto a una selezione di istituzioni culturali private e pubbliche di Milano.

Il corso è diviso in 5 moduli. Ciascun modulo si compone di una lezione frontale e di una lezione laboratoriale, di materiali didattici, di questionari di studio e di documenti di approfondimento.

Nella piattaforma eLearning digital4ch.sturzo.it è possibile studiare contenuti originali e sviluppare project work, con il supporto dei tutor dell’Istituto Sturzo.

Dall'Ottobre 2015 saranno attivate successive edizioni del corso.

Presentazione del progetto